alba on line         amministrazione trasparente         pon 2014 2020

 

La scuola, primaria agenzia educativa, ha il compito di programmare, organizzare e gestire, nei tempi e nei modi opportuni, l’itinerario pedagogico e didattico che possa garantire, nella continuità, la migliore formazione psicofisica, intellettiva, culturale, operativa, morale e civile di quella importantissima fascia d’età che va dall’infanzia all’adolescenza.
La nostra scuola opera incessantemente per assolvere tale compito e a tal fine si sta attivando per potenziare il tempo pieno nella scuola primaria, il tempo prolungato nella scuola secondaria di primo grado, le attività laboratoriali, infine anche tutte le attività innovative utili ad un effettivo innalzamento della qualità dell’offerta formativa.
 
Gli orientamenti culturali e pedagogici della nostra scuola sono in perfetta sintonia con i fondamenti delle nuove Indicazioni nazionali per il curricolo dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione, le quali insistono sulla necessità di educare la persona, essere unico e irripetibile, per indirizzarlo verso un irripetibile progetto di vita, attraverso un percorso individuale e originale, che valorizzi la specificità di ogni individuo.
 
La scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione hanno il difficile compito di porre le basi del percorso formativo dei bambini prima e dei ragazzi poi, devono perciò dare loro i mezzi per realizzare a pieno il successo formativo, gli strumenti per apprendere ad apprendere, per comprendere la complessità della realtà che li circonda e di cui diverranno presto protagonisti e fautori.
Nello specifico, le Indicazioni ministeriali invitano a:
  • porre al centro dell’azione educativa l’allievo,
  • dare spazio alla formazione alla cittadinanza,
  • integrare e valorizzare allievi con disabilità e allievi di diversa nazionalità,
  • collaborare per definire tappe e traguardi in termini di competenze misurabili, secondo standard diffusi nell’area UE e OCSE,
  • verificare costantemente le competenze di base,
  • maggiore responsabilità e capacità di operare in autonomia,
  • definire e proporre un curricolo adeguato alla fascia d’età e utile a
  • favorire con successo il proseguimento degli studi.
La nostra scuola, ha già fatto propri questi criteri e ha già operato per la loro effettiva realizzazione, come si evince dal lavoro svolto nei precedenti anni scolastici.
Per il corrente anno scolastico si impegna a progettare e realizzare attività di approfondimento, di ricerca e di confronto utili a rendere proficuo il Piano formativo, anche attraverso la collaborazione in attività di verifica funzionali a delineare con oggettività l’efficienza e gli esiti delle varie fasi degli itinerari didattico-educativi.
 
Anche per l’ anno scolastico 2014-2015, il nostro Istituto intende muoversi in sinergia con i genitori, i responsabili della vita pubblica, culturale, religiosa, sociale ed economica del paese, per armonizzare e concentrare su obiettivi comuni le risorse disponibili e per conseguire risultati che siano rispondenti ai bisogni concreti e alle aspettative più immediate di questa comunità.
 
La Sezione Primavera
La scuola garantisce anche per il corrente anno scolastico la prosecuzione di un’offerta formativa integrata rivolta ai bambini dai due ai tre anni di età, la cosiddetta Sezione Primavera, finalizzata soprattutto, attraverso dei percorsi ed attività ludiche e didattico-educative specifici e coerenti con l’età dei bambini, alla precoce prescolarizzazione dei bambini e ad un successivo corretto ed efficace inserimento educativo nella Scuola dell’Infanzia.
 
Il Curricolo della nostra scuola è stato costruito tenendo presente finalità, obiettivi formativi e competenze attese in uscita, sia riguardanti la scuola dell’infanzia sia il primo ciclo d’istruzione, formulate attraverso le Indicazioni nazionali, che il nostro Collegio dei docenti condivide pienamente e trova confacenti alle reali esigenze della società contemporanea, nonché della specifica realtà locale.
 
 

 

 
Inizio